Home

Pensioni: Vivoli, “da Boeri analisi lucida e giusto richiamo a Governo”

E-mail Stampa PDF

Un’analisi lucida, puntuale, che mette l’accento sulle reali problematiche dei lavoratori di oggi e di domani. Dai forti disagi sociali per gli over 55 creati dalla riforma Fornero, alle barriere per l’accesso al mondo del lavoro da parte dei giovani, passando per i rischi delle opzioni per l’uscita flessibile. E’ questo il commento del presidente di Confesercenti, Massimo Vivoli, all’intervento del presidente dell’Inps, Tito Boeri, in occasione della presentazione del rapporto annuale dell’istituto.

“Il confronto sulla riforma delle pensioni in atto tra Governo e sindacati è importante – sottolinea Vivoli – come sostiene Boeri, ma è altrettanto vero che occorrono interventi che non abbiano piu’ il sapore della provvisorieta’. I lavoratori che abbiano voglia di uscire dal mondo del lavoro per fare spazio ai giovani devono poterlo fare, ma conoscendo bene i contenuti delle opzioni che vengono loro proposte e soprattutto l’eventuale remissione, in termini economici, che possono comportare. In questo senso, e’ particolarmente importante il richiamo del presidente dell’Inps al Governo. In questa ottica, la Confesercenti ha recentemente avanzato la proposta di staffetta generazionale che consentisse un passaggio del testimone tra lavoratori anziani e giovani, senza contraccolpi economici per chi decidesse di lasciare”.

“E’ vero – aggiunge il presidente di Confesercenti – occorre individuare forme di flessibilita’ in grado di garantire maggiore libertà di scelta consapevole, senza aumentare il debito pensionistico e senza creare generazioni di pensionati poveri. Per questo, da tempo studiamo ed indichiamo all’esecutivo soluzioni che permettano un ricambio generazionale nel mondo del lavoro ed in quello delle imprese in particolare. Occorre tornare a motivare i giovani, a consentire loro di immaginare un futuro nel proprio Paese ed allo stesso tempo – conclude Vivoli – occorre garantire ai lavoratori in uscita un’anzianita’ serena e dignitosa”.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter









Ultime Notizie

Più Lette

Video