Home Archivio

Sciopero carburanti, stop aree servizio autostrade dal 16 al 19 luglio

E-mail Stampa PDF

 

Ad un anno esatto dagli impegni che Ministero dello sviluppo economico, società autostradali e compagnie petrolifere avevano solennemente assunto con la sottoscrizione di un documento formale dello scorso luglio, nulla è cambiato se non in peggio.

I vari concessionari delle tratte autostradali, chi più chi meno, continuano a percepire – favorite da offerte dissennate delle stesse compagnie petrolifere – dalla vendita dei carburanti una cospicua rendita che in soli dieci anni, dal 2003 ad oggi, ha subito un incremento fuori da ogni logica di mercato e di ragionevolezza: le royalty pretese su ogni litro di benzina e gasolio venduto in autostrada sono passate dai circa 13 euro per mille litri agli attuali 98 medi, come a dire un incremento addirittura del 764%.
Dal canto loro le compagnie petrolifere insistono nell’imporre ai Gestori degli impianti autostradali ed agli automobilisti i prezzi dei carburanti più alti d’Europa, causa prima del tracollo dei volumi di vendita che negli ultimi tre anni sfiora, nel complesso, mediamente il 50%.
Le une e le altre d’accordo nello scaricare sul Paese anche le conseguenze del fallimento procurato ed imposto alle 400 imprese di gestione ed i relativi costi sociali derivanti dallaperdita del lavoro di oltre 5.000 addetti attualmente impiegati, senza che il Ministero dello sviluppo economico trovi né la forza né il coraggio sufficiente per intervenire e contrastare lo strapotere dei colossi autostradali e petroliferi, anche a tutela dell’interesse collettivo e di un mercato soggetto a concessione pubblica.
Per queste ragioni, le Organizzazioni di categoria – Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio – al termine dell’Assemblea nazionale unitaria dei Gestori tenuta ieri a Roma, hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione della categoria ed una prima tornata di chiusure delle aree di servizio poste lungo tutte le tratte autostradali italiane, tangenziali e raccordi compresi, che prenderà avvio dalle ore 22.00 del 16 luglio, terminando alle ore 6.00 del 19 luglio prossimi.

 

(fonte: Confesercenti Nazionale)

 

Area Riservata



Iscriviti alla nostra Newsletter









Ultime Notizie

Più Lette

Video