Home Archivio

Agosto a Napoli: troppi i disagi subiti dai turisti.

E-mail Stampa PDF
E’ quanto afferma il Presidente di Confesercenti Napoli Vincenzo Schiavo a commento degli innumerevoli disagi sofferti nelle ultime settimane dai turisti in visita al Capoluogo Campano: scippi, carenza di taxi, acqua a singhiozzo a Mergellina, Capri e Sorrento, ressa agli imbarchi per le isole, musei semichiusi e in gran parte della città neanche l’ombra di un vigile per garantire più sicurezza.  

«Napoli ancora una volta delude le aspettative – afferma Schiavo – e lo fa,  a mio avviso, in un momento cruciale in cui invece tutto avrebbe dovuto funzionare come un orologio svizzero.
Non sono d’accordo però con l’addossare la colpa ad un solo soggetto, la responsabilità è di tutti. Comune, Provincia e Regione si sono barcamenati negli ultimi mesi facendo i conti con una situazione disastrosa e i nostri assessori sono riusciti a tirare fuori dal cappello iniziative più o meno efficaci , ma pur sempre valide.
Quello che manca secondo me è il coordinamento fra tutti i soggetti deputati a far funzionare l’intera macchina.
Il turismo non è un settore facile da far funzionare proprio per questo.
Puoi avere sul tuo territorio le  Sette Meraviglie del Mondo ma se mancano servizi, centri di accoglienza, punti informativi, una promozione adeguata, eccetera, non serve a nulla.
Ed è evidente che un solo soggetto non può far funzionare tutto, occorre la collaborazione di tutti.
Detto questo è ovvio che a mettere più vigili in strada ci deve pensare il Comune, che di tenere aperti i musei se ne deve occupare la Soprintendenza, che a garantire servizi adeguati quali traghetti in orario e taxi sempre disponibili devono pensarci i privati e così via.
Eravamo forse troppo speranzosi che l’istituzione della Cabina di regia sul turismo da parte del Sottosegretario Brambilla avrebbe migliorato da sola e  in tempi brevi la situazione.  Evidentemente ancora una volta abbiamo riposto eccessiva fiducia negli altri, quand’è che invece cominceremo a rimboccarci le maniche e a credere di più nelle nostre capacità?».
 

Area Riservata



Iscriviti alla nostra Newsletter









Ultime Notizie

Più Lette

Video