Home Archivio

Assemblea annuale Confesercenti: cancellazione dello scontrino fiscale per chi applica gli studi di settore e maggiore sicurezza per le nostre imprese

E-mail Stampa PDF
Sono queste le priorità principali evidenziate dal presidente nazionale Marco Venturi, in occasione dell’Assemblea annuale Confesercenti tenutasi ieri (mercoledì 25) a Roma.
Venturi ha inoltre ribadito che la Confesercenti è d’accordo con l’introduzione del federalismo fiscale, purchè questo non si traduca in più tasse per i commercianti.
Per il presidente dell’associazione una riduzione della pressione fiscale ai danni delle imprese e delle famiglie deve essere attuata partendo da una razionalizzazione delle spese della pubblica amministrazione e da una lotta serrata agli sprechi e per questo propone anche alle altre associazioni delle PMI di costituire un comitato unitario di controllo contro gli eccessi.
Anche sulla crisi del turismo italiano il presidente della Confesercenti ha le idee chiare: la richiesta principale consiste nell’abbattimento dell’Iva alle imprese turistiche come avviene negli altri paesi europei.  

«I punti dettati dal presidente Venturi – afferma il presidente della Confesercenti napoletana intervenuto ieri Vincenzo Schiavo – sono di fondamentale importanza non solo per sostenere le piccole e medie imprese del turismo e del commercio ma anche per favorire la ripresa economica del nostro paese di cui c’è estremo bisogno».

Schiavo si allinea anche con la posizione del presidente nazionale Venturi che ha giudicato “inutile e scorretto l’atteggiamento di coloro che in occasione dell’assemblea hanno espresso il loro disappunto fischiando al premier Berlusconi durante il suo discorso”.
 

Area Riservata



Iscriviti alla nostra Newsletter









Ultime Notizie

Più Lette

Video